MEETING ANDREA VOLPE

Data Luogo Categoria
18 aprile 2010 Piemonte->Novara
Pista->Outdoor
__RECENSIONE
A Novara abbattuti tre record

NOVARA – Il “Meeting Andrea Volpe”, inserito nel calendario “Novara è Sport”, anche quest’anno ha registrato un gran numero di partecipanti e ottimi risultati tecnici di qualità con ben tre nuovi record della manifestazione.

La gara più avvincente è stata quella dei 600 metri in cui si è registrata una lotta ferrata fino agli ultimi metri tra Livio Sciandra, atleta del gruppo sportivo Aeronautica Militare, e Seck Mor, atleta del Cus Pro Patria Milano, con quest’ultimo che si è aggiudicato la prova in 1’18”04 con sei centesimi di vantaggio su sciandra.

Gli altri record della manifestazione sono arrivati dalle gare di lancio del peso nelle categorie giovanili allievi e allieve rispettivamente con 10,22 metri di Mattia Mirenzi dell’Atletica Pec e il 10,09 di Valentina Conversano del Cus Torino, i nuovi primatisti del Meeting di Novara.

Nelle gare di velocità i protagonisti sono stati Alex Lisco della Vittorio Alfieri Asti, che nei 150 metri ha vinto in 16”29 seguito da Gualtiero Bertolone del Cento Torri Pavia che sarà piu tardi primo nei 300 metri con il tempo di 34”99, e Chiara Mancino del Cus Torino brava a fermare il crono sul 18”81, mentre nei 300 metri si è aggiudicata la gara Vanessa Attard della Sisport in 39”99.

La gara del salto in lungo maschile intitolata ad “Andrea Volpe” vedeva in gara il detentore del record del meeting fatto nel 2007, quel Fabio Buscella del Gruppo Sportivo Aeronautica Militare che grazie al seconod salto di 6,82 metri si è nuovamente aggiudicato la gara. Nella prova rosa, invece, è stata Elena Salvetti dell’Atletica Fanfulla Lodigiana a vincere con la misura 5,43 metri, bissando poi il successo nella gara di salto in alto con la misura di 1,60 metri.

I 3.000 maschili sono andati al marocchino Salah Ouyat dell’AS Circuito Running in 8′40”70, mentre la prova donne ha registrato l’acuto di Federica Scoffone dell’Atletica Fossano 75 con il crono di 10′13”94. Nell’alto uomini ha saltato più in alto di tutti lo junior Matteo Omedè della Vittorio Alfieri Asti che è salito fino a 1,97 metri. Per il sodalizio astigiano è arrivato anche il primo posto nel peso per il master Antonio Iacocca con 13,34 metri.

Ylenia Vignolo della Sisport Fiat è stata la più forte di tutte nei 600 metri con il tempo di 1′36”11, tra le barriere dei 300 ostacoli si è imposta Marina Ricci dell’Unione Giovane Biella con 46”17, mentre Tatiana Dolci dell’Italgest Athletic Club ha vinto la 5 km di marcia in 27′39”16.