CAMPIONATI ITALIANI CADETTI

Data Luogo Categoria
10 ottobre 2010 Regione->Trentino Alto Adige
Pista->Outdoor
__Recensione
Settebello alla Kinder + Sport Cup

CLES – Sette le medaglie del Piemonte al Criterium Nazionale Cadetti – Kinder + Sport Cup disputatasi nel fine settimana a Cles, in Trentino. Nel dettaglio il Piemonte torna a casa con 1 oro, 3 argenti e 3 bronzi per una classifica finale combinata che vede la nostra rappresentativa chiudere settima con 444 punti e settima anche nel medagliere.
Campionessa italiana cadetti sui 300 hs si laurea Giulia Crivello (Polisp. Novatletica Chieri) con 45.15: tempo che le vale nettamente il primato personale e un posto tra le prime 10 cadette all time. Giulia, al suo primo incontro nazionale, partiva favorita dai pronostici e ha saputo mantenere alta la concentrazione anche nei due turni di gara. Successo dunque pienamente meritato.

Gli ostacoli regalano un’altra medaglia con Claudia Salerno (Atl. Alba Mondo) sugli 80 hs con 12.21 migliorando di un decimo il suo tempo nelle batterie. Da sottolineare nella stessa gara il 6° posto di Chiara Genero (Atl. Alba Mondo) con 12.59.

Si tinge di argento il salto in lungo sia al maschile che al femminile. Nicholas Sabena (Atl. Savigliano) si supera e per ben due volte balza a 6,80 metri, suo nuovo primato personale; grande personalità in pedana con la capacità anche in questo caso di concentrarsi e piazzare un 6,80 all’ultimo salto, a soli 6 cm dall’oro. Al femminile è Cristina Sabrina Caviglia (Vittorio Alfieri Asti) a salire sul secondo gradino del podio con 5,26 metri, quest’anno già balzata a 5,59 metri.

Medaglia di bronzo individuale per Helen Falda (Sisport) nell’asta con 3,00 metri; e per Camilla Sarasso (Bugella) nel giavellotto con 39,28 metri. Terzo gradino del podio anche per la 4×100 maschile (Sabena, Rossetto Casel, Andeng Toma Mbei, Wu) con 44.51.

Ben 5 i quarti posti, ai piedi del podio, ottenuti dai nostri atleti: Sergio di Paola (Safatletica) nell’asta con 3,50 metri; Luca Borgoni (Roata Chiusani) nel giavellotto con 50,31 metri; Maria Pia Baudena (Libertas Morozzo) nei 300 metri con 41.78; Giulia Cumino (GS Murialdo) nel martello con 41,52 metri; Agnese Colmbaro (Atl. Bellinzago) nel giavellotto; Beatrice Tedaldi (Atl. Alessandria) nella marcia con 15:19.57.

La panoramica degli altri risultati vede al maschile da segnalare: Liu Wu (Atl. Saluzzo) 8° sugli 80 metri in 9.63 (9.54 in batteria);  10mo Matteo Gallo (Atl. Mondovì) sui 1000 metri in 2:42.72; ancora sugli 80 metri extra 9.64 di Andeng Toma Mbei (Atl. Cuneo).

Al femminile 5° piazza per Rita Asia Cogliandro (Atl. Castell’Alfero) nell’alto con 1,59 metri davanti a Maria Meinero (Atl. Cuneo) con la stessa misura; 7ma Elena Bagnati (Atl. Bellinzago) nell’asta con 2,70 metri; 7ma Desirè Simone (Sisport) nel disco con 30,31 metri davanti a Marzia Pilò (Polisp. S.Stefano Borgomanero) con 30,09 metri; 6° Luisa Gemme (Atl. Alessandria) nella marcia in 15:36.80.

Merita infine una riflessione il fatto che a livello regionale la categoria agonistica dei cadetti è in piena crescita dopo gli ultimi anni di appannamento: lo scorso anno a Desenzano erano soltanto tre, una per tipologia, le medaglie conquistate. Balzo in avanti evidente soprattutto a livello femminile da cui provengono 5 delle 7 medaglie piemontesi: non a caso nella classifica femminile il Piemonte chiude al 5° posto mentre al maschile la nostra regione occupa l’8° piazza.

Ufficio Stampa Fidal Piemonte
Myriam Scamangas

__Informazioni