FINE SETTIMANA INDOOR

Data Luogo Categoria
23 gennaio 2011 Regione->Marche
Piemonte->Torino
Regione->Val d'Aosta
Pista->Pista
__RECENSIONE
Panoramica indoor piemontese del fine settimana

TORINO – La panoramica delle prove indoor del fine settimana inizia, cronologicamente, con il meeting di salto triplo e maschile e salto in lungo femminile svoltosi sabato 22 gennaio presso la pista indoor dello Stadio Nebiolo.

Protagonista maschile Gabriele Parisi (Atl. Mizuno), allievo, che nel salto triplo arriva a 14,22 metri; ottima la prova del torinese che lo rafforza al primo posto della pur parzialissima graduatoria stagionale e che assume valore in prospettiva di una convocazione con la nazionale giovanile. Al femminile atleta da copertina Sabrina Caviglia (Vittorio Alfieri Asti) che, nel salto in lungo, si aggiudica la gara con 5,68 metri, suo nuovo primato personale; netto miglioramento  per lei dal 5,33 metri realizzato il 16 gennaio ad Aosta e seconda piazza nella graduatoria nazionale. Altri risultati da ricordare nel lungo il 5,45 metri della promessa Carlotta Guerreschi e il 5,29 metri di Giulia Melardi, entrambe della Vittorio Alfieri Asti. Nel triplo Marco Airale (Atl. Canavesana) con 14,31 metri, Daniele Martis e Alberto Nascè, entrambi dell’Atl. Piemonte, rispettivamente con 13,45 metri e con 13,43 metri.

Velocisti e ostacolisti protagonisti domenica 23 gennaio al palazzetto indoor di Aosta per il 2° meeting internazionale giovanile a loro dedicato e intitolato a Sandro Calvesi.  Partendo dalle categorie giovanili, ottime prestazioni per le cadette Chiara Genero (Atl. Alba Mondo) e Chiara Plazio (Sisport). La prima domina i 60 hs aggiudicandosi la finale in 9.18 davanti a Daisy Osakue (Sisport), lontana a 9.54, e stabilendo nettamente la miglior prestazione nazionale di categoria nella pur parziale lista stagionale. La seconda brilla nei 60 metri piani con il tempo di 8.04, anche in questo caso tra le migliori in Italia della sua categoria in questo inizio di stagione; alle sue spalle terza la compagna di squadra Stefania Ackon con 8.24. Tra i cadetti bene nella velocità Marco Ribotta (UGB) con il tempo di 7.44 che gli vale il secondo posto nella finale vinta dal lombardo Samuele Pea con 7.35; negli ostacoli il miglior cadetto piemontese è stato Lorenzo Canobbio (Sisport) con 9.90 che lo porta all’8° posto.

Nella categoria allievi, tra le barriere si segnala il 3° posto di Diego Cattel (Sisport) con 8.75 mentre in campo femminile la prima piemontese è Valentina Sulli (Atl. Valesesia) con 9.94. Nella velocità sale sul podio maschile Nicholas Sabena (Cus Torino) con 7.32 al suo esordio stagionale e nella categoria; alle sue spalle 7.44 per la coppia dell’Atl. Piemonte Mattia Merlin e Luca Neitzert. Beatrice Bessone (Atl. Saluzzo) porta a casa un buon 8.13 che le vale il 4° posto nella finale allieve; da ricordare anche l’8.27 di Marta Rosato (Atl. Canavesana) e l’8.28 di Isabella Cutuli (Sisport). Nelle categorie junior e promesse, tra le barriere troviamo al femminile il 9.75 di Cristina Martini (Cus Torino) nei 60 hs junior extra davanti ad Alice Sauda (UGB) con 9.81; al maschile Matteo Omedè (Vittorio Alfieri Asti) ferma il cronometro a 8.27 sulle barriere di 1 metro, mentre Marco Airale (Atl. Canavesana) a 9.00 su quelle di 106 cm. Nella velocità da segnalare al femminile l’8.01 di Carlotta Guerreschi (Vittorio Alfieri Asti) davanti alle compagne di squadra Cristina Ferrero con 8.13 e Giulia Melardi con 8.27. Al maschile miglior piemontese Emanuele Ottaviani (GS Chivassesi) con 7.26.

La panoramica delle manifestazioni indoor del fine settimana continua con i risultati dei piemontesi impegnati ad Ancona al Meeting Nazionale del 22 e 23 gennaio e alla riunione regionale di prove multiple di Saronno. Ad Ancona brilla Anna Laura Marone (Cus Torino) che si aggiudica i 200 metri in 24.49 dimostrando di poter puntare ad una medaglia ai campionati nazionali del prossimo 19-20 febbraio. Negli 800 metri maschili 1:58.77 il crono di Stefano Putero (Cus Torino) che gli vale la 13ma piazza. In evidenza l’allievo Alberto Fanceschi (Novatl. Chieri) che nell’alto sale a 1,91 metri. Da segnalare anche il 6,14 metri nel lungo della piemontese Valeria Canella (Fiamme Azzurre). Il 23 gennaio meeting nazionale giovanile sempre ad Ancona vede la cadetta Elena Origlia (Atl. Pec) piazzarsi seconda nei 600 metri con 1:49.90 mentre il compagno di squadra Edoardo Mazzola finisce 11mo tra i cadetti con il tempo di 1:45.88. A Saronno 2° piazza nel tetrathlon junior per Riccardo Mazzon (Atl. Stronese) con 2146 punti. Per il vercellese 9.32 sui 60 hs, 1,75 metri nell’alto, 9,99 metri nel getto del peso e 3:30.20 sui 1000 metri.

Fonte: Myriam Scamangas – Ufficio Stampa Fidal Piemonte