5000 DI CARAGLIO

Data Luogo Categoria
22 giugno 2011 Piemonte->Cuneo
Strada->Da 0 a 15 Km
__Recensione
A Bagnus e El Ghazi il Trofeo Banca di Caraglio

CARAGLIO – Gara podistica infrasettimanale di grande livello quella disputata a Caraglio nella serata di mercoledì 22 giugno e grande è stato lo spettacolo che hanno offerto gli atleti sia per il numero di partecipanti (oltre trecento) sia per il livello qualitativo delle gare. La manifestazione, organizzata dall’ASD Dragonero con la collaborazione del Comune di Caraglio e della Comunità Montana Valle Grana e Maira, sotto l’egida della Fidal, era intitolata all’amico Giovanni Giraudi, morto prematuramente nel dicembre scorso, dirigente e atleta della Dragonero.

Prima partenza alle ore 19.45 con la gara dei bambini fino a 10 anni, che si sono cimentati su un giro di 200 e 400 m, quindi è stata la volta della non competitiva libera a tutti, sulla distanza di 1.4 km. Alle ore 20.14 si è avuta la prima partenza agonistica, quella delle donne e degli over50. 4 i giri da percorrere, per un totale di 5 km con successo per l’albese PierAldo Scoffone (Brancaleone AT) che ha preceduto Elena Bagnus (Valvaraita) e Bruno Dutto (Michelin SC). A seguire Monica Panuello (Dragonero), Romano Gaiero (PAM), Marco Allemano (ValVaraita), Michela Beltrando (Saluzzo), Valerio Galliano (Alba Mondo), Nadia Pellegrino (Boves Run) e Giusepina Mattone (Boves Run) a completare le prime 10 posizioni.

Alle ore 20.45 l’altra gara competitiva, quella degli uomini fino a 49 anni, anch’essi impegnati sui 5000 metri. Al primo giro transitavano insieme Abdelghani El Ghazi (Buschese) e Luca Molineri (Saluzzo) seguiti a breve distanza da Enrico Aimar (Saluzzo), Daniele Galliano (Alba Mondo) e Franco Chiera (Cus Torino),  nell’ultimo giro El Ghazi aumentava sensibilmente il ritmo e tagliava il traguardo solitario in 15’03” con 8” di vantaggio su Molineri e 20 su Galliano, seguivano Chiera in 15′26″ e Aimar in 15′30″. Ottimo 6° posto per l’allievo Daniele Scaglia (Alba Mondo) con 7° Manuel Solavaggione (ValVaraita), 8° Leonardo Giletta (ValVaraita), 9° Andrea Audisio (Alba Mondo) e 10° Max Dellaferrera (Brancaleone AT).

Vincitori delle varie categorie risultavano Arianna Tiozzo (Avis Bra Gas) e Daniele Scaglia tra gli allievi, Lucia Rosso (Saluzzo)e Daniele Galliano tra gli J/Promesse, Elena Bagnus e Abdelghani ElGhazi tra i Senior,Nadia Pellegraino tra le F40-45, Cristina Frontespizi (Roata Chiusani) tra le over 50, Walter Sartor (Dragonero) tra gli M35, Max Dellaferrera tra gli M40,  Enzo Ferrero (GS Ferrero) tra gli M45, PierAldo Scoffone tra gli M50, Claudio Perano (PAM) tra gli M55, Piero Lubatto (PAM) tra gli M60 e Romano Marchisio (Michelin) tra gli M70.

Nella classifica per società numerose prevedibile vittoria degli organizzatori della Dragonero, che anche in quest’occasione lasciavano il trofeo Banca di Caraglio, che veniva così assegnato alla PAM Mondovì Chiusa Pesio del Cav Luigi Caldano, che precedeva la Pod Buschese, la Pod Valle Varaita e il GS Roata Chiusani. Le ricche premiazioni si svolgevano all’interno del Teatro Civico di Caraglio alla presenza dell’Assessore alle risorse giovanili e manifestazioni del Comune di Caraglio Simone Sava e della presidente della Fidal Provinciale Rosy Boaglio. Un premio speciale, consistente in una confezione di Caffè Fantino è stato consegnato al primo atleta nato nel 1955 (anno di nascita di Giovanni Giraudi) che è risultato Marco Giacobbe.

Un grazie particolare va alla Polizia Municipale di Caraglio comandati dalla  Dott.sa Maria Luisa Fermo, alla Protezione Civile di Caraglio guidata da Beppe Rosso, al Dottor Carlo Ripa nonché agli sponsor  che hanno permesso lo svolgimento della manifestazione ad iniziare dalla Banca di Caglio, alla Ditta Jolly Gel di Caraglio, alla Mokasirs-Cuneo Caffè di S.Croce di Cervasca, al Caffè Fantino e all’Antica Dulcinea di Castelletto Stura.

Comunicato ASD DRAGONERO

__Informazioni