BRESSANONE DOLOMITI MARATHON

Data Luogo Categoria
3 luglio 2011 Regione->Trentino Alto Adige
Strada->Maratona
__Recensione
Achmüller e Thaler a tempo di record

BRESSANONE – C’erano -0,2 gradi, ai 2450 metri di altitudine del Rifugio Plose, quando Hermann Achmueller ha tagliato il traguardo. Il vicecampione del mondo di corsa in montagna, dopo 42,195 km e 2340 metri di dislivello, non ci ha fatto proprio caso. “Tagliare il traguardo per primo dopo una corsa così difficile è una cosa molto speciale – commenta Hermann -. Quest’anno ho preparato la corsa molto bene, questo mi ha permesso di affrontare l’ascesa finale in questa maniera“. Ma il maratoneta residente a Bressanone ha dimostrato tutto il suo coraggio nel tratto pianeggiante compreso tra i chilometri 33 e 39, quando ha dovuto fermarsi per qualche secondo a causa di un po’ di vertigini. Ma la sua vittoria è stata sempre al sicuro. Achmueller si è scrollato la concorrenza di dosso già nel primo quarto della gara, poi è stata solo una lotta contro il cronometro. Al traguardo è risultato quasi un minuto e mezzo più veloce dell’anno scorso. Al secondo posto, con quasi 4 minuti di ritardo, si è classificato Michael Fischer. Alois Niederkofler, giunto al traguardo con più di 9 minuti di ritardo, ha chiuso al terzo posto.

Edeltraud Thaler è una specialista della corsa in montagna. Le sue competizioni sono lunghe solitamente 10 chilometri ed hanno un dislivello di 1000 metri. Oggi la 45enne di Lana ha capito di essere pronta ad affrontare fatiche quattro volte superiori. Con il tempo di 4h09′59, ha polverizzato il record della vincitrice della prima edizione, Irene Senfter, arrivando al traguardo solo 34 minuti dopo Achmueller. La seconda classificata Gertraud Hoellrigl ha accusato un ritardo di quasi 13 minuti, terza Judit Kinney, che corre per i colori dell’Arabia Saudita.

Alla Maratona di Bressanone hanno preso parte anche staffette di quattro concorrenti. Il tempo migliore l’hanno fatto registrare Alexander Rabensteiner, Manfred Kritzinger, Matthias Niedermair e Simon Pertinger dell’SG Val d’Isarco. Con 3h33′58 sono stati l’unica staffetta più veloce di Achmueller.

Alla seconda edizione della spettacolare Maratona di Bressanone hanno preso parte 436 maratoneti di entrambi i sessi provenienti da 14 diverse nazioni. Il bilancio del presidente del comitato organizzatore, Claudio Zorzi, è molto positivo. “Abbiamo quasi raddoppiato il numero dei partecipanti e con 14 nazioni rappresentate la Maratona di Bressanone è diventata internazionale. Siamo sulla strada giusta, perché ambiamo ad avere un ruolo importante nello scenario agonistico europeo, puntando sul fantastico panorama delle Dolomiti ed al connubio tra città e montagna”.

 
Le classifiche

Uomini:

1. Hermann Achmüller (Südtiroler Laufverein) 3:35:40
2. Michael Fischer (Telmekom Team Südtirol) 3:39:25
3. Alois Niederkofler (ASV Antholz) 3:44:54
4. Alfred Mair (ASV Niederdorf) 3:45:19
5. Günther Mair (Antholz) 3:48:51

Donne:

1. Edeltraud Thaler (Telmekom Team Südtirol) 4:09:59
2. Gertraud Höllrigl (SC Meran) 4:22:45
3. Judit Kinney (Saudi-Arabien) 4:32:52
4. Katherine Bray (Brixen) 4:53:39
5. Zala Zdouc (Österreich) 4:54:14

Staffette:

1. SG Eisacktal (Alexander Rabensteiner, Manfred Kritzinger, Matthias Niedermair, Simon Pertinger) 3:33:58
2. Pseirer Team (Martin Holzeisen, Thomas Pfitscher, Alexander Schweigl, Peter Pfitscher) 3:40:31
3. Hotel Cendevaves (Christian Stuffer, Birgit Klammer, Georg Demetz, Daniel Ploner) 3:41:57
La pagina internet della manifestazione: http://www.brixenmarathon.it

__Informazioni