REGIONALI ALLIEVI E CADETTI

Data Luogo Categoria
18 settembre 2011 Piemonte->Torino
Pista->Outdoor
__Recensione
Allievi e Cadetti protagonisti a Torino

TORINO – Questo fine settimana allo Stadio Nebiolo di Torino protagonisti i ragazzi delle categorie allievi e cadetti che, temporali permettendo, si sono dati battaglia per il titolo di campione regionale e per il minimo di partecipazione ai campionati italiani di categoria. La pioggia e il mal tempo l’hanno fatta da protagonisti costringendo a rinvii, ritardi e in qualche caso anche ad annullamento delle prove.

ALLIEVE
Doppietta per Giulia Crivello (Novatl. Chieri) che si aggiudica i 400 metri in 59.82 e i 400 hs in 1:02. 87; in entrambi i casi alle sue spalle Arianna Curto (Cus Torino) con 1:00.39 sul giro di pista e con 1:05.35 sui 400 hs. Restando alle corse, sui 100 metri vittoria di Isabella Cutuli (Sisport) in 13.18 mentre sui 200 vince ; nel mezzofondo Rachele Cremonini (Sanfront) si aggiudica i 1500 metri con 5:05.70 mentre Alessia Torello Viera (Atl. Stronese) conquista il titolo regionale sui 2000 siepi in 7.57.34.
Nei concorsi da segnalare la bella gara di salto in alto vinta da Debora Sesia (Atl. Cuneo) con 1,65 metri davanti alla compagna di squadra Maria Meinero con 1,61 metri e ad Ashley Rambo (Sisport) con 1,59 metri. Nel triplo vince il titolo Sophie Gaida (Atl. Pinerolo) con 11,39 metri mentre nell’asta Erica Data (Sisport) sale a 3,10 metri. Nei lanci il peso va a Valentina Conversano (Cus Torino) con 10,66 metri mentre titolo del martello è per Giulia Cumino (Cus Torino) con 43,79 metri.
Nella marcia si laurea campionessa regionale Debora Gallino (Atl. Alessandria) in 28:24.21.

ALLIEVI
Buona condizione per Giacomo Isolano (Atl. Mondovì) che in 8° corsia si aggiudica i 100 metri in 10.94 e i 200 metri in ; sui 400 metri bene Enrico Parigi (Atl. Saluzzo) che si laurea campione regionale in 50.45. Negli ostacoli 110 hs vinti da Edoardo Pellisetti (Vittorio Alfieri) in 15.08 davanti ad Andrea Letizia (Cus Torino) in 15.73. Per Letizia secondo posto anche nei 400 hs in 58.66 alle spalle del neo campione regionale Daniele Proverbio (Atl. Bellinzago) che ferma il cronometro a 55.96.
Nel mezzofondo Davide Castello (Atl. Saluzzo) si aggiudica i 1500 metri con 4:12.20. Italo Quazzola (Atl. Valsesia) fa suoi i 2000 siepi come da pronostico in 6:03.38.
Nei concorsi Lorenzo Stratta (Vittorio Alfieri Asti) fa suo il salto con l’asta con 4,10 metri; Stefano Balzola (Cus Torino) si aggiudica il triplo con 12,77 metri. Nei lanci Elia Resta (Atl. Bellinzago) conquista il titolo regionale nel martello con 46,13 metri mentre il titolo del giavellotto va a Davide Sottile (Atl. Valsesia) con 52,89 metri.
La marcia va a Sebastiano Riva (A.T.A.) con 25:15.36.

CADETTE
I due migliori risultati tecnici delle due giornate vengono da questa categoria. Si tratta del 51,52 metri nel martello firmato da Lucia Prinetti Anzalapaya (Decathlon Vercelli) che migliora il primato personale di 2 cm, conferma la leadership nella graduatoria nazionale di categoria e si candida come grande favorita al titolo italiano di Jesolo. E del 3,30 metri nel salto con l’asta di Helen Falda (Sisport) che eguaglia il proprio primato personale e punta anche lei ad una medaglia tricolore.
Buoni risultati dagli 80 metri con la vittoria di Chiara Rollini (Libertas Oleggio) davanti alla coppia della Sisport formata da Chiara Plazio, seconda in 10.38, e da Stefania Ackon, terza in 10,59 metri. Sui 300 hs vince Agnese Mulatero (Atl. Pinerolo) con 48.07.
Nel mezzofondo Letizia Melano (Atl. Pinerolo) si aggiudica il titolo in 3:05.45 davanti alle favorite Alice Dibenedetto (Atl. Ivrea), seconda in 3:09.66, e Aurora De Miglio (Avis Bra), terza in 3:11.33.
Ottima prova nel salto in alto per Rita Asia Cogliandro (Castell’Alfero) che sale fino a 1,65 metri; nel triplo Giulia Gavagnin (Sisport) vince il titolo con 9,98 metri. Bella gara nel getto del peso dove vince Daisy Osakue (Sisport) con 12,01 metri davanti a Lucrezia Lora Moretto (Zegna) con 11,61 metri.
Osakue segna però una doppietta, aggiudicandosi anche gli 80 hs in 12.05; bella gara quella delle barriere veloci con buoni tempi anche per Chiara Genero (Atl. Alba Mondo), seconda in 12.41, e per Agnese Mulatero, la vincitrice dei 300 hs, terza in 12.54.
Nella marcia titolo regionale per Beatrice Tedaldi (Atl. Alessandria) in 15:18.97 davanti a Martina Ansaldi (Atl. Fossano 75) in 15:33.80 e a Luisa Gemme (Atl. Alessandria).

CADETTI
Continuano i progressi di Alessandro Parizia (Sisport) in questa seconda parte di stagione: per lui nel weekend una doppietta con la vittoria sugli 80 metri in 9.38 e nel salto in lungo con 6,24 metri. Finisce alle sue spalle di un soffio nello sprint il favorito Liu Wu (Atl. Saluzzo) con 9.39 che a sua volta precede di poco Marco Ribotta (UGB), terzo in 9.41. Sui 300 hs vince Lorenzo Pravato (Novatl. Chieri) con un buon 40.90; nei 100 hs il titolo invece è per Lorenzo Canobbio (Sisport) con 14.37 davanti a Gabriele Casagrande (S.Stefano Borgomanero) con 14.53.
Nel mezzofondo Marco Lano (Mezzaluna) si aggiudica i 1000 metri in 2:44.48.
Nei salti Gabriele Spatafora (Cus Torino) si aggiudica l’asta con 3,60 metri; nel lungo dietro Parizia secondo posto per Andrea Gaidano (Safatletica) con un buon 6,18 metri.
Nei lanci doppietta per Maurizio Fantini (Atl. Valsesia) che si aggiudica il martello con 41,25 metri e il disco con 40,40 metri. Nel giavellotto vittoria di Matteo Summa (Atl. Valsesia) con 49,50 metri.
Stefano Chiesa (GAV Atl. Verbania) si aggiudica il titolo regionale nella marcia con 21:16.43.

Ufficio Stampa Fidal Piemonte
Myriam Scamangas

__Informazioni