1° TRAIL NATA LIBERA

Data Luogo Categoria
1 aprile 2012 Piemonte->Biella
Montagna->Trail Running
__Recensione
BUONA LA PRIMA!

GAGLIANICO – La prima edizione del “Trail Nata Libera”, svoltasi a Sala Biellese domenica scorsa va in archivio nel migliore dei modi. Il cielo terso, il sole primaverile che illuminava la Serra e il clima mite hanno battezzato come meglio non si sarebbe potuto la neonata gara del calendario podistico biellese. Le energie degli organizzatori, l’Associazione Animalistica Nata Libera che si è avvalsa in questo caso della collaborazione tecnico logistica della A.S.Gaglianico 1974, sono state ripagate dal successo complessivo di partecipazione – e anche dal suo ricavato, destinato integralmente a sostenere le attività portate avanti dall’Associazione Animalistica stessa.
Anche i numeri hanno dato ragione a chi aveva creduto nella bontà del progetto di proporre agli atleti biellesi (e non solo) questo nuovo trail. I partecipanti sono stati complessivamente 181, suddivisi tra i due percorsi in cui si articolava il “Trail Nata Libera”. A essere precisi infatti la manifestazione è stata in realtà un “doppio trail”, composto di due distinte competizioni, entrambe agonistiche (e quindi rivolte ai soli tesserati FIDAL), dal percorso di lunghezza diversificata: poco meno di 19 km per la cosiddetta “lunga” e poco più di 11 km per la “corta”.
Fiore, anzi “fiori” all’occhiello di tutto quanto sono state però le starters, autenticamente d’eccezione, della duplice competizione: hanno dato il via alle gare due figure più che note dello sport biellese: Elisabetta Perrone, medagliata olimpica e tutt’ora impegnata agonisticamente per la Forestale, che oltre a rivestire il ruolo di testimonial è stata in realtà il vero cervello organizzativo di questo trail; e Beatrice Lanza, già nazionale olimpica di Atene 2004.
In campo maschile si è imposto, nella 19 km, Enzo Mersi (Atletica Monterosa Fogu Arnad) fermando il cronometro a 1h 13′ 35″, seguito da Michele Rossi (GSA Valsesia) con 1h 14′ 40″ e da Carlo Torello Viera (GS Ermenegildo Zegna) con 1h 16′ 22″. Podio maschile della 11 km invece integralmente “interregionale”, composto da Alberto Mosca (GS Orecchiella Garfagnana) con 42′ 41″, Luca Valz (AS Gaglianico 1974) con 48′ 52″ e Valerio Facciolo (Euroatletica 2002) con 50′ 24″.
La gara lunga femminile è stata invece dominata da colei che sta diventando una presenza ormai nota tra le vincitrici di gare biellesi, la bergamasca Isabella Labonia
(Atletica Presezzo) col tempo di 1h 30′ 06″, seguita a oltre cinque minuti da Marina Plavan (AD Baudenasca) con 1h 35′ 49″ e da Gabriella Boi (AS Gaglianico 1974), con 1h 40′ 06″. Podio femminile della corta che invece ha visto al primo posto Joanna Drelicharz (Atletica Futura ASD), al secondo posto Nicoletta Passuello (GS Ermenegildo Zegna) e al terzo posto Tiziana Borri (AS Gaglianico 1974).
La gara dei 19 km era peraltro valevole come Prova Unica del Campionato Regionale di specialità “Lunghe Distanze” FIDAL 2012. Il titolo assoluto è andato per il settore maschile a Michele Rossi (categoria Senior) e per il femminile a Marina Plavan (categoria Master B), entrambi secondi delle rispettive classifiche assolute. Per quel che concerne le diverse categorie in gara per il Campionato, tra gli uomini si è aggiudicato il titolo delle Promesse Fabio Toniolo (GS Baudenasca), tra i Master A Mauro Uccelli (GS Genzianella), tra i Master B Valentino Osiliero (GAC Pettinengo). Per il settore femminile, tra le Seniores si è aggiudicata il titolo Isabella Boccone (SS Vittorio Alfieri Asti), mentre tra le Master A Gabriella Boi (AS Gaglianico 1974).
Si è trattato nel complesso di risultati ottimi anche sotto il profilo tecnico, aiutati non poco dal clima asciutto degli ultimi giorni che non ha appesantito o creato problemi di tenuta del terreno di gara, sviluppato pressoché interamente al di fuori dell’asfalto. Giudizi ottimi sulla gara sono arrivati anche dalle prime considerazioni dei protagonisti, gli atleti entrati in prima persona nel vivo della manifestazione. Le valutazioni a caldo dei vincitori, Mersi e Labonia, sono state concordi nell’approvare la scelta dei responsabili, che hanno tracciato un percorso di gara “veloce e impegnativo, che costringeva a tenere sempre il ritmo con i suoi continui saliscendi”.
C’è stato ogni motivo di soddisfazione quindi ad allietare la stanchezza di Betty Perrone, alla sua prima esperienza sportiva in qualità di organizzatrice. Un’esperienza che, anche tenuto conto della causa benefica per cui il “Trail Nata Libera” è nato, per dirla con le parole dell’organizzatrice stessa, non potrà non riproporsi anche nei calendari delle future stagioni agonistiche di atletica leggera.

[Fonte: Enrico Macchetti - Addetto Stampa AS Gaglianico 1974]

__Classifica
__Informazioni

GAGLIANICO – Una nuova gara si affaccia sul panorama dell’atletica biellese. E si tratta di un “trail”, o corsa in natura. Complice forse anche la tendenza che attraversa negli ultimi tempi gli ambienti del podismo, l’interesse per le corse lontane dall’asfalto, in ambiente naturale e per lo più su distanze medie o lunghe, è nata nel biellese una nuova manifestazione di trail-running.
Il primo “Trail Nata Libera” si svolgerà domenica 1 aprile prossimo nel particolare ambiente boschivo della Serra Biellese, e precisamente si snoderà tra i territori di Sala Biellese e Torrazzo. Promotore dell’evento è la Associazione Animalistica “Nata Libera”, con a capo come “Testimonial” e organizzatore una personalità assolutamente nota tra i conoscitori di sport biellese e non solo: Elisabetta Perrone, medagliata olimpica e mondiale della marcia su strada. Per il lato più strettamente tecnico della competizione, invece, l’organizzazione mette capo alla A.S. Gaglianico 1974 – anch’essa nota ai frequentatori dell’atletica biellese come tra le Società organizzatrici più “attive”.
Sono previsti due percorsi su cui avrà luogo l’evento: uno più lungo di circa 18 km, e uno sulla distanza più breve di circa 10 km. Entrambe le gare sono riservate ai tesserati FIDAL. La loro importanza è accresciuta in questo caso di “new entry” podistica, al di là dell’indubbia attrattiva agonistica e naturalistica che il trail può fornire, anche da alcuni fattori. In primo luogo la rilevanza sociale di una manifestazione il cui intero ricavato sarà devoluto alla Associazione Animalistica promotrice e alle attività di cui è protagonista. In secondo luogo, sotto il profilo più strettamente agonistico, la gara sarà valida in quanto “Prova Unica del Campionato Regionale Individuale di ‘Lunghe Distanze’ FIDAL 2012″, nonché in quanto “Prima prova del Trofeo ASICS-CorriPiemonte Montagna Viva individuale e di Società”.
Appuntamento per domenica 1 aprile 2012 a Sala Biellese, con ritrovo dalle ore 8.00 e partenza alle ore 9.00 per la 10 km e ore 10.00 per la 20 km.
Ricordiamo infine che il termine ultimo per le preiscrizioni a condizioni agevolate è fissato per le ore 20.00 di giovedì 29 marzo 2012.
Per informazioni e iscrizioni: www.gaglianico74.it – VC008@FIDAL.IT

[Fonte: Enrico Macchetti - Addetto Stampa AS Gaglianico 1974]

Scarica il volantino (PDF, 1.56MB)